Il tutorial è diviso in 3 parti:
Abilitare il PHP e modificare httpd.conf e phph.ini
Installazione di MySQL
Installazione di phpMyAdmin

Per fare le modifiche sono necessarie:

Si crea la cartella “Siti” all’interno del nostro utente, verrà usata come “Document Root”.

Creare la cartella Siti

Per modificare il file httpd.conf e php.ini si può procedere in due modi:

A) Modificare httpd.conf e php.ini contenuti nel system con TextWrangler.
B) Sostituire httpd.conf e php.ini contenuti nel system via terminale. (metodo che preferisco)

Metodo A:
Modificare httpd.conf e php.ini contenuti nel system con TextWrangler
Menù File > Open…
Come punto di partenza, selezionare l’hard disk del mac.
dalla finestra di dialogo alla voce Enable: selezionare Everyting, segno di spunta su Show hidden items

Finestra di dialogo di TextWrangler 4.5.X

Selezionare la cartella etc con il simbolo dell’alias > apache2 > per arrivare al file httpd.conf. Click su Open.

httpd.conf

Per essere modificato il file httpd.conf deve essere sbloccato: fare click sull’iconcina a forma di lucchetto, oppure procedere con la modifica, salvando il file, viene proposto lo “sblocco” del file. Premere Unlock sulla finestra di dialogo.

modifica httpd.conf su Os X 10.9

Abilitare il PHP
rimuovere il cancelletto (che funge da commento) davanti all’istruzione:

LoadModule php5_module libexec/apache2/libphp5.so
Abilitare il PHP5 in Os X 10.9

Impostare la Document Root
cercare l’istruzione

DocumentRoot "/Library/WebServer/Documents"

commentarla aggiungendo il cancelletto davanti alla riga; a capo, aggiungere:

DocumentRoot "/Users/NOME_USER/Siti"
modifica httpd.conf in Os X 10.9

al posto di NOME_USER si scrive il nome utente, nel mio caso test.
NOTA 1: la stringa con il cancelletto è lʼoriginale posizione della cartella destinata alla Document Root. 

NOTA 2: NOME_USER è il nome dellʼutente di Os X. Per sapere il nome esatto aprire la cartella “Utenti”, cercare lʼicona con lʼimmagine di una casa. Nella macchina che sto usando corrisponde a test.

Nome user in OS X 10.9

Impostare la web root
Cercare l’istruzione

<Directory "/Library/WebServer/Documents">

commentarla e aggiungere il percorso della cartella Siti, nel mio caso:

<Directory "/Users/test/Siti">
Impostare la web root in Os X 10.9

Priorità
Modificare l’istruzione della DirectoryIndex da

DirectoryIndex index.html

a

DirectoryIndex index.php index.html

in questo modo viene data la precedenza a index.php.

Modifica DirectoryIndex in Os X

Modificare php.ini
Con TextWrangler si apre il file php.ini.default contenuto nella cartella etc.
Nota 3: anche questo file va sbloccato come fatto in precedenza con httpd.conf (Unlock)

Modifica php.ini in Os X 10.9

Cercare l’istruzione

display_errors = Off

commentarla e aggiungere

display_errors = On
Impostare display_errors = On in Os X 10.9

Per non avere messaggi di “Warning” durante l’utilizzo dlla funzione date( ) negli script PHP si deve impostare il date.timezone in php.ini.
Da

;date.timezone =

A

date.timezone = 'Europe/Rome'
date.timezone in Os X 10.9

Maggiori spiegazioni su php.net

Salvataggio di php.ini
Da TextWrangler: Menù File… > Save As… > php.ini nella cartella etc click su Save, inserire la password se richiesta.

php.ini in Os X 10.9

Per verificare che l’operazione sia andata a buon fine, si apre la cartella etc e si va alla ricerca di php.ini

php.ini salvato

Test delle funzionalità
Per far partire il server fare doppio click sull’iconcina “Start Apache”, nel caso inserire la password se richiesta, i file sono contenuti in File-Apache-PHP-e-Mysql-su-Os-X-10.9.
Nota 4: Start Apache, Stop Apache e Restart Apache sono dei Script Shell.
Start Apache = fa partire il server
Stop Apache = spegne il server
Restart Apache = Riavvia il server

Dalla cartella File di Test prendere phpinfo.php e metterlo nella cartella Siti.

phpinfo.php nella cartella Siti

Aprire il browser e digitare 127.0.0.1 il risultato deve essere come da immagine

Test con il browser

Facendo click su phpinfo.php verrà visualizzata una lunga pagina con utili informazioni su PHP, Apache e altro.

phpinfo.php eseguito nel server su Os X 10.9

Metodo B:
Sostituire httpd.conf e php.ini contenuti nel system via terminale.

Il metodo che preferisco: un paio di minuti e si è subito operativi. Copiare il file httpd.conf dalla cartella “File di Configurazione”, aprirlo con TextWragler, alla riga 171 troverete una stringa di questo tipo:

DocumentRoot "/Users/NOME_USER/Siti"
Modificare httpd.conf in 10.9

Al posto di NOME_USER scrivere il “nome utente”, lo stesso va fatto alla riga 199.
Per sapere qual’è il proprio nome utente fare riferimento alla Nota 2.

modifica dell'httpd.conf 10.9 B

Spostare i file
Rinominare i file httpd.conf.modificato e php.ini.modificato in httpd.conf e php.ini,  posizionarli nell’HD alla stesso livello di Applicazioni, Libreria, Sistema e Utenti come da immagine.

spostare file via terminale 10.9

Aprire il terminale e digitare

sudo su
Terminale 10.9

premere il tasto invio e digitare la password

Terminale 10.9 B

Appare una schermata simile:

da terminale digitare questo comando, premere invio

mv /httpd.conf /etc/apache2/
Terminale 10.9 C

sempre da terminale digitare

mv /php.ini /etc/

premere invio,

Terminale 10.9 D

i file di configurazione sono stati spostati nella giusta posizione.

Per verificare la sintassi i dei file di configurazione di Apache si può digitare questo comando via terminale:

sudo apachectl -t

Via browser, digitando 127.0.0.1 si può testare il perfetto funzionamento.

Vai alla seconda parte del tutorial: Installazione di MySQL

Please follow and like us:

8 commenti

alessandro · 10 Aprile 2014 alle 0:29

ciao scusa la domanda, forse potrebbe essere anche banale, non trovando più la cartella “siti” nel mio nuovo imac con OS X 10.9 devo anche fare tutta la procedura di php e mysql? io ho xampp installato, mi servirebbe davvero un aiuto per capire come configurare la cartella in modo veloce

    Daniele

    Daniele · 12 Aprile 2014 alle 10:56

    Ciao Alessandro,
    La cartella “Siti” la puoi creare da Finder. Dalla versione 10.7 non è più presente nel sistema operativo.

    A presto!

    alessandro · 12 Aprile 2014 alle 11:28

    grazie mille per la risposta, solo una cosa, io dal finder creo la cartella siti, ma poi come faccio a far si che come prima digitando http://~nome-user/nome-cartella-sito mi vada a pescare ad esempio il sito wordpress che ho dentro la cartella siti appunto creata a mano da me?

    ancora grazie per l’aiuto 🙂

      Daniele

      Daniele · 12 Aprile 2014 alle 12:31

      Trovi tutte le indicazioni nella guida in alto. Se non hai particolare dimestichezza con il terminale e i file di sistema, puoi usare MAMP sempre sul blog trovi web server su OS X 10.9 con MAMP

      A presto!

peppe · 5 Dicembre 2014 alle 10:48

complimenti per il sito!
ho un problema che sto cercando di risolvere:
In pratica ho creato in localhost una pagina html con il form e una pagina php per inviare i dati compilati nel form direttamente nella tabella di phpmyadmin.
Quando clicco sul pulsante invia, presente nella form mi apre la finestra salva con nome con il nome del file .php al posto di inserire i dati in tabella phpmyadmin.
dovrei modificare il file httpd.conf nell’istruzione
LoadModule php5_module libexec/apache2/libphp5.so per abilitare il PHP sperando sia l’operazione giusta.
ma non riesco a trovarlo
Grazie

    Daniele

    Daniele · 11 Dicembre 2014 alle 9:35

    Ciao Peppe,
    Scusa per il ritardo, poco tempo e troppi impegni.
    1) Si devi abilitare il modulo php
    2) Per le form in locale ti consiglio di usare MAMP Pro (presumo che tu operi su Os X) altrimenti spazio web su un server e hai il test perfetto
    3) Al posto di modificare i file di configurazione, usa MAMP http://www.mamp.info/en/downloads/ meno di 5 minuti e sei operativo.

    Grazie per i complimenti,
    A presto!

Cesare · 27 Gennaio 2015 alle 8:40

Ho letto il tuo articolo che mi è piaciuto molto per come hai dettagliato i singoli passi.
Ho un mac mini con os x 10.10 e server 4 installati sul quale vorrei far girare un sito wordpress.
Ho installato mysql, che funziona correttamente, tenuto conto che con phpmyadmin riesco ad entrare ed effettuare tutte le modifiche che voglio e con la quale applicazione ho creato il database “wordpress”.
Penso di aver abilitato php, in quanto digitando “http://miosito.it/phpinfo.php” ottengo la videata classica di php, indicata anche sul tuo articolo (PHP Version 5.5.14).
Sembrerebbe quindi tutto a posto, purtroppo non lo è, in quanto il sito wordpress non ne vuole sapere di configurarsi, dando l’errore “Errore nello stabilire una connessione al database”.
Io penso che il problema sia imputabile a php, in quanto inserendo nella cartella di root un file php di test, digitando “http://miosito.it/test.php”, invece di comparirmi la scritta ciao, esce:

{\rtf1\ansi\ansicpg1252\cocoartf1343\cocoasubrtf160 {\fonttbl\f0\fmodern\fcharset0 Courier;} {\colortbl;\red255\green255\blue255;\red83\green85\blue2;\red245\green249\blue254;\red38\green38\blue38; \red16\green121\blue2;\red0\green0\blue117;} \paperw11900\paperh16840\margl1440\margr1440\vieww10800\viewh8400\viewkind0 \deftab720 \pard\pardeftab720 \f0\fs30 \cf2 \cb3 \expnd0\expndtw0\kerning0 }

come se php non riuscisse a compilare il codice.
Come posso risolvere?
Grazie

    Daniele

    Daniele · 9 Febbraio 2015 alle 16:24

    Scusa il ritardo nella risposta, le regole antispam hanno cestinato il tuo messaggio a causa dei frammenti di codice.

    1) Per l’errore “Errore nello stabilire una connessione al database” verifica che i dati immessi siamo corretti, e verifica che la connessione a MySQL sia corretta: normalmente è un indirizzo ip oppure localhost.

    2) Non sono in grado di dirti qual’è il motivo degli errori che vedi al posto della scritta ciao.

    Felice che ti sia stato utile il mio articolo

    A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti piace questo blog? Condividilo!